Esselunga Allievo Direttore ? Annuncio Ipocrita !

Ciao Internauti ,

Oggi ci tengo a segnalare un nuovo modus operandi adottato dalle catene della grossa distribuzione, in particolar modo la famigerata ESSELUNGA.

La stessa Esselunga che ci riempie di pubblicità sulla qualità dei suoi prodotti, non sembra però tener minimamente conto della qualità e ambizioni delle sue risorse umane. Anzi, quello che vi sto per raccontare è un lestofante comportamento nelle pratiche di assunzione Esselunga, ovvero ciò che si cela dietro alle inserzioni di “Allievo Direttore” per laureati.

Immagine

Una volta compilato il modulo via internet, si viene presto richiamati da un addetta dell’ufficio risorse umane che vi invita ad un colloquio di gruppo (questi colloqui vengono organizzati di continuo, quindi se non vi va bene una data pochi giorni più tardi sicuramente ne viene attivato un altro identico).

Al fatidico giorno del colloquio, siete invitati a presentarvi puntuali all’ufficio selezione, esso si trova letteralmente nel retrobottega dell’Esselunga di viale piave n 38/b – Milano.  Dopo aver perimetrato il supermercato percorrendo un lugubre viottolo, dopo aver varcato anonimi portoni anti-incendio in corridoi dalle mura scrostate e ingiallite, dopo esser saliti le scale vi si presenta finalmente una salettina (per certi versi molto simile alla saletta d’attesa del dottore di quartiere) stra-affollata da giovani e meno giovani candidati tutti con la faccia un po’ perplessa che si domandano in che diavolo di luogo sono finiti.

Pochi minuti dopo sarete fatti accomodare in una seconda aula piccolina, che nel nostro caso non era lontanamente capace ad ospitarci tutti (avete presente la massa di persone accalcata nelle aule universitari ai primissimi giorni di corso? – certo che l’avete presente poiché questi annunci sono destinati soprattutto a persone laureate)…

Vi verrà distribuito un foglio, dove vi verrà chiesto di compilare le solite domande di circostanza , esempio : 1. Che valore ha nella tua vita il lavoro?, 2 .Come mai hai scelto Esselunga? 3. Quali sono le cose importanti per te sul lavoro?…

A questo punto arriva la solita addetta HR, che farà partire un orripilante antiquato powerpoint della durata di oltre un’ora e mezza. Durante la presentazione vi sarà propinata una noiosissima introduzione su come Esselunga è un’azienda fantastica, attenta alla qualità, le differenze tra un superstore e un non-superstore, quali sono le sezioni del supermercato, come la merce viene distribuita , fino ad arrivare a minuziosi dettagli “molto importanti” su come i loro camion sono autorizzati a percorrere al massimo 200km e non uno di più.

Nel propinarvi tutto questo con banali turpiloqui psicologici vi sono numerosi tentativi per farvi sentire in credito d’innanzi l’azienda, frasi come “Voi per me siete perfetti sconosciuti, eppure io vi sto già impartendo preziose nozioni importanti interne aziendali” etc etc…

Come detto, il turpiloquio psicologico pone il colloquiante in una posizione di percepito credito verso Esselunga e così viene apprestato il terreno per il lancio delle slide bomba, e la rivelazione del rovescio della medaglia.

Inizierà pressappoco così,  tra una slide e l’altra verranno inserite frasi come queste :

Esselunga non vuole formare tuttologi, ma persone veramente esperte di un preciso settore di supermercato” – Come faccio a fare il Direttore se conosco solo il reparto Frutta&Verdura?

voi sarete formati secondo le vostre preferenze” – Ho studiato management, perché dovrei essere formato da zero su altre cose?

il lavoro di direttore non è detto che sia per tutti” – D’accordo ma quindi diccelo durante il colloquio, perché ci volete inserire tutti in supermercato subito, senza approfondire se le mie caratteristiche personali siano giuste per la carica di direttore?

“in Esselunga si avanza di grado solo quando si aprono le posizioni, e secondo le vostre personali capacità” – Uhm.. quindi prima che va in pensione un direttore faccio tempo a diventare vecchio io.

nemmeno il direttore ha un ufficio, solo le cassiere in Esselunga stanno sedute” – Uhm.. un direttore senza nemmeno una scrivania dove appoggiare il computer, quindi un direttore senza computer ?

non tutti di voi diventeranno direttori” – uhm.. l’hanno già ripetuto due o tre volte, che vorrà mai dire?

in molti casi alcuni allievi decidono di fermarsi al livello di addetti, così da meglio conciliare il tempo libero con gli impegni di lavoro” – Mah?! Siamo qua tutti pieni di ambizioni, vogliamo metterci in gioco non solo come commessi.

magari impararete talmente bene i compiti di un determinato reparto che sarete voi a voler fermarvi a quel reparto” – Ma se volevo fare il panettiere o il macellaio, andavo a lavorare già tanti anni fa in macelleria dove sicuramente a quest’ora avrei avuto una paga più che buona e la perfetta conoscenza del mestiere, perché dovrei imparare ora ad ‘usare un affetatrice ?

Ed ecco la prima slide bomba – Gerarchia piramidale all’interno degli Esselunga:

  1. DIRETTORE (1 x supermercato)
  2. VICE DIRETTORE (1)
  3. RESPONSABILE DI SETTORE (in media 7)
  4. ADDETTO (tantissimi)
  5. ALLIEVO (tantissimissimi)

Vi verrà a questo punto spiegato che il passaggio da livello inferiore a superiore richiede del tempo (molto tempo). Da Allievo ad Addetto in media ci vogliono 8 mesi, però poi i tempi esponenzialmente si allungano perché una promozione avviene solo quallora si verifichi la necessità.

Seconda Slide Bomba – contratto previsto :

  1.  Se avete meno di 30 anni, il contratto offerto è 36 MEDI DI APPRENDISTATO.
  2. Se avete compiuto i 30 anni il contratto è 12 MESI DI DETERMINATO.

L’inquadratura prevista è normalmente tra il quarto e il quinto livello del commercio, questo perché con il contratto di apprendistato l’azienda può prendervi a ben due livelli in meno rispetto a quello che vi spetta. Tradotto in euro la paga iniziale è di 1000 massimo 1100 euro al mese.  Maturando praticamente nessun contributo fiscale (con questi contratti all’azienda costate quasi zero, altro che farvi sentire in credito, dovrebbero fare genuflessioni ogni volta che passate se accettate quel contratto).

Le ore di lavoro sono 48 a settimana, quindi si lavora 6 giorni su 7 in cui viene specificato che il sabato e la domenica sono sempre da ritenersi lavorativi, il giorno libero cade sempre in settimana. Su questo punto l’HR non fa mistero che se però si vuole sperare di essere prima o poi promossi non bisogna mai pretendere nulla. “La casa va vista solo come il luogo in cui tornare per dormire, il resto della vita è al lavoro” , una delle tanti frasi che mi sono annotato insieme al scherzosamente detto: “il settimo giorno ve lo dobbiamo dare libero perché è la legge che lo impone, quindi non preoccupatevi”.

Le facce tese tra i candidati, porta l’addetta HR ad aggiungere di non preoccuparvi perchè in Esselunga comunque ogni 5 minuti di straordinario viene conteggiato, non come il resto delle aziende dove lo straordinario viene conteggiato ogni 15 minuti, In Esselunga invece ci sono effettive possibilità per aumentare di qualche euro la busta paga. … Forse però tralasciando che con il contratto d’apprendistato la malattia viene conteggiata solo dal secondo giorno in poi, e che quindi se capitasse di stare malati qualche giorno quello che ci si trova in busta paga è molto meno che 15 minuti in più di straordinario.

A questo punto viene distribuito un secondo foglio dove potete compilare le vostre preferenze e scegliere in che settore tra ittica, macelleria, drogheria, frutta&verdura etc.. vorrete lavorare una volta in supermercato.

Io personalmente penso che Esselunga stia sbagliando tutto. Non ha alcun senso tentare di cavalcare la triste disoccupazione giovanile nel paese portandosi dentro risorse dalle comprovate capacità di apprendimento, pubblicando ambiziosi annunci e promettendo responsabilità per poi far soltanto imparare come si impasta il pane.

Verso la fine del colloquio l’aula era piena di gente delusa, di persone che hanno investito soldi e tempo in università per padroneggiare materie come marketing, gestione aziendale, economia, scienze politiche, strategia.. alle quali viene esplicitamente chiesto solamente di scaricare e riempire i bancali, oppure assicurarsi che il ghiaccio in pescheria sia posizionato secondo le linee guida.

Non è questione di esser choosy o meno, qua Esselunga sbaglia a targettizare persone che hanno altri interessi o ambizioni, e quindi se forzate a fare lavori per i quali non nutrono passione lo faranno male. Mentre non vengono considerate persone che magari non hanno deciso di continuare gli studi proprio perché appassionate di panetteria, oppure di macelleria o altro, e che avrebbero un enorme interesse a lavorare come adetti dentro al supermercato producendo un lavoro più che perfetto..  questi ultimi vengono esclusi solamente per irrazionali scelte da parte dell’ufficio HR Esselunga.

Sottolineo poi che da Allievo ad Addetto ci si impiega solo 8 mesi, perché il turnover dei laureati all’interno dell’azienda costretti a fare compiti per i quali le loro conoscenze e competenze non vengono riconosciute è altissimo. Ho letto sui forum internet di Allievi Direttori che consigliano di iniziare subito la ricerca per un altro posto di lavoro dal primo giorno di assunzione. Mentre gente che magari è interessata a lavorare in reparto, viene totalmente esclusa dalla selezione solamente perché non ha una laurea

E’ deleterio scrivere annunci in cui si promettono responsabilità manageriali per poi scoprire che quello che si va a fare è tutto l’opposto. Esselunga se hai bisogno di panettieri scrivi annunci di ricerca per panettieri, se hai bisogno di baristi, cassiere o macellai scrivi annunci di questo genere…  se invece hai bisogno di laureati (e probabilmente ne hai bisogno!!), che ti insegnano un un po’ di organizzazione aziendale, apri annunci anche per quest’ultimi.

Per candidarvi , potete cliccare sul sito : http://www.esselungajob.it

Immagine

Buona fortuna! , ah.. un ultimo mio personale consiglio … se ancora non avete compiuto i 30 anni e avete già conseguito la laurea e magari una bella specializzazione le probabilità di vedervi subito firmato un bel contratto da apprendista per i prossimi 3 anni sono molto alte. Se invece avete già più di 30 anni, oppure non siete laureati, lasciate perdere … non potete nemmeno immaginare quanta gente arriva da tutta Italia mossa dalle mirabolanti promesse per poi esser presa in giro.

Ulteriori Link sull’argomento:

Discussione Forum Job Crawler :“Esselunga ha inventato questa nuova figura. Si tratta di giovani di belle speranze assunti con contratto di apprendistato per un anno e mezzo con l’obiettivo di fare carriera. In realtà per fare carriere lì dentro devi essere un krumiro pronto a sacrificare la tua intera vita privata per poco più di mille euro al mese e lavorare come un mulo. “  Ghep71  

Yahoo Answer : “mi ha decisamente sorpreso vedere che esselunga recluti in sicilia allievi direttore per una serie di motivi” – Rita T

Reddit ItaliaDiscussione Reddit Italy :  Ribadisco: L’annuncio non è trasparente, anzi è un inganno bello e buono, non ti preparano per diventare Direttore semplicemente ti inseriscono e poi come in qualunque altro posto di lavoro puoi fare la tua carriera. Però se vengo assunto come impiegato nell’azienda X , è ovvio che con gli anni e se dimostro eccezionali qualità magari un giorno divento l’amministratore delegato.. però sicuramente nell’annuncio per l’impiegato non ci scrivono “allievo amministratore delegato” – AltieroSpinelli

Cinquecittà Palermo : Il selezionatore sceso apposta in sicilia per i colloqui ha descritto il lavoro e il percorso di carriere come massacrante, come un lavoro pesantissimo e che non tutti diventano direttori,aggiungendo a questo anche il fatto che bisogna trasferirsi al nord con 1000euro al mese almeno all’inizio. – Laureato in Economia

 

Copertina Articolo:

Direttore

Allievo direttore ? see.. a vendere il pesce!

 

 

Advertisements

179 thoughts on “Esselunga Allievo Direttore ? Annuncio Ipocrita !

  1. Io ho fatto il colloquio a dicembre. Avessi letto questo articolo almeno avrei saputo a cosa andavo incontro. Nella mia sessione di colloquio alcune persone hanno abbandonato perfino l’aula prima della fine. Ma poi 36 MESI DI APPRENDISTATO a poco più di mille euro al mese.. che vanno ad aggiungersi agli anni della laurea..e questi con la faccia tosta da propormi un lavoro che svolgevo quando ero ragazzino per la drogheria di paese!!!!!! ma quando diavolo potrò mai permettermi una casaaaaaaaaaaaa?

  2. Spiace constatare che dopo anni siano ancora a questo punto. Ho fatto lo stesso identico colloquio, nella stessa identica locazione (quel viottolo ombroso ancora mi perseguita…) non meno di 3 anni fa. Inutile dire che non li ho mai più sentiti. Forse, però, hanno eliminato la prova per vendere il proprio prodotto, quella sorta di gioco di ruolo…

  3. Secondo me dovrebbero iniziare ad affiancare “l’allievo direttore” almeno al responsabile di settore non a metterlo a scaricare i bancali o sistemare i prodotti, con questo voglio dire che tu “Esselunga” non cercare “allievi direttori” ma cerca operai, banconisti, ecc…Comunque io sono stato chiamato a fare questo colloquio il 18 febbraio ma leggendo un po’ su internet non ci andrò…

  4. “lasciate ogni ambizione voi che entrate” LOL !
    un mio caro amico me ne ha raccontate di cotte e di crude, aveva il compito di controllare continuamente se ci fosse frutta o verdura ammaccata … Io ero uno dei pochi a sapere il suo vero incaricato.. perchè in famiglia se vergognava con suo padre che sera svenato per l’università e suo nonno tutto fiero per il nipote “allievo direttò” .. lui non ha mai avuto il coraggio di raccontare che in realtà scaricava, caricava , puliva e controllava i scaffali tutto il giorno. LOL e quindi ha trovato dopo poco un lavoro migliore!

  5. Interessato dalla lettura del articolo mi son spinto a leggere tutti i link .
    Ci avete fatto caso su come Esselunga è invece velocissima ad adattare i propri contratti in maniera peggiorativa?
    Tutti i post prima della riforma parlavano di 1 anno di contratto precario offerto. Ora invece come si evince dalla lettura chi è sotto i 30 anni Esselunga gentilmente lo inc*la con ben 3 ANNI DI PRECARIATO!!!!!!!!!!!
    Non ci vedo più dalla rabbia davvero, mi verrebbe solo da prendere a schiaffi in faccia questi delle risorse umane esselunga!!!

    Chi ha scritto questo articolo è veramente un mito, anche io sono stanco di subire è ora di gridare che COSI’ NON VA!!!!!!!!!

    • x Riforma intendo ovviamente : La Riforma Fornero del Governo Monti. Che nel tentativo di combattere il precariato lo ha invece aumentato in tutta italia. E sciacalli come Esselunga che per fare qualsiasi cosa ci mettono anni di burocrazia.. quando si tratta di risparmiare a danno dei propri lavoratori nemmeno il tempo della ratifica in parlamento che già escono con le nuove modifiche!

  6. Bel articolo,mi piace,però mi chiedo una cosa,anzi la chiedo a te.
    Perchè dici che i diplomati anche sotto i 30 anni sono sicuramente esclusi?perchè allora nonostante si specifica che una persona è diplomata,la si chiama ugualmente a fare il colloquio?che senso ha poi tenersi solo i laureati per poi mandare i diplomati a casa?Inoltre ho una curiosità, ma a te(che suppongo avrai rifiutato) dopo il primo colloquio ,ti hanno richiamato per un secondo oppure per il contratto di apprendistato direttamente?grazie

    • Eduardo, ciao
      Innanzitutto grazie per il tuo commento, e grazie anche a tutti gli altri per i loro contributi.
      Rispondo subito alla tua domanda:
      1. Durante il colloquio non si approfondiscono le singole individualità, e quindi gli HR danno priorità ai laureati che sono già tantissimi . In questo modo le chances per chi no ha conseguito una laurea si riducono di molto.
      2. Al colloquio è stata fatta proprio la domanda ”come mai per questo incarico di lavoro cercate laureati?, quando anche persone con la terza media possono fare questi compiti in maniera perfetta ”; La risposta del HR è stata “cerchiamo laureati perché se una risorsa arriva nel tempo al livello di capo reparto potrebbe esser necessario fare dei calcoli matematici” … io sono sicuro che chiunque sia diplomato in ragioneria ha migliori conoscenze matematiche di me… eppure loro insistono con i laureati.
      Quindi, per policy dell’ufficio HR (che io non condivido) è chiaro che risorse laureate hanno migliori opportunità.
      Sì, io ho rifiutato nonostante mi abbiano chiamato per un secondo colloquio. Ci tengo a ribadire però che chiunque accetti questa offerta sappia che tutto il grasso che cola è lato loro. Voi non avrete nemmeno le briciole.

  7. Ciao ragazzi,
    Ho fatto il colloquio i primissimi di Marzo e credetemi non è cambiato nullaaaaa!!!!!
    Avevo letto questo articolo purtroppo dopo aver prenotato il biglietto per Milano… Arrivo in sede e mi trovo circa una sessantina di persone, veniamo divisi in tre stanze, fortunatamente non anguste (almeno questa volta), 90 minuti di presentazione dove già si è ampiamente chiarito che il direttore non lo farai mai…. e ti vengono spiegati per filo e per segno i compiti dei reparti. Perchè così a detta loro saremmo stati consapevoli della scelta del settore che avremmo dovuto fare di li a poco su un modulo. Seguirono le solite fesserie di gruppo per testare la capacità di problem solving individuale, e dopo tre ore tutti a casa. Vi pongo una domanda che riassume tutta la loro presa in giro: ma secondo voi, come fà un Allievo a diventare Direttore se lavorerà sempre nello stesso settore e non potrà conoscere gli altri reparti del negozio???? mhaaaa!!!

    • Ahaahaha effetivamente è proprio una buona domanda la tua! Qualcuno gliela dovrebbe fare all’addetta delle risorse umane Esselunga!
      Grazie per la testimonianza, secondo me prima o poi questo stupido sistema di assunzioni lo cambieranno. Non potranno andare avanti a prender in giro gli aspiranti lavoratori facendogli perdere un intera giornata e per chi viene da fuori Milano anche il costo del viaggio.

      Magari signori come :

      Gerard L – Direzione Risorse Umane e Organizzazione – Sede – Esselunga
      http://www.linkedin.com/pub/gérard-leduc/7/877/54

      Marcello B – Senior Recruiter – Esselunga
      http://www.linkedin.com/pub/marcello-brancatelli/9/13a/625

      Virginia T – Risorse Umane presso Esselunga.
      http://www.linkedin.com/pub/virginia-trentadue/2a/780/404

      e tanti altri loro sorridenti colleghi su Linkedin possono venirci a spiegare come mai c’e’ bisogno di fare false promesse a chi cerca impiego, quando di gente che cerca ne è stra pieno il mercato del lavoro…

  8. Cavaliere Oscuro
    Ciao a tutti . Complimenti per questo sito lo trovo molto bello.
    Lascio velocemente la mia testimonianza in quanto ho fatto questo lavoro per diversi mesi. Oggi se leggete il mio curriculum vitae non ho nemmeno menzionato questa esperienza, preferisco dire ai colloqui che son stato a casa che invece dire di essermi fatto abbindolare da queste promesse da mercante!

    Forse non è così ma la mia sensazione è che quando si assumono operai i sindacati li proteggono in tutte le maniere possibili , e quindi la ditta non può fare mica la furba . Quando invece si assumono “allievi direttori” il sindacato se ne sbatte le palle, e la ditta furbescamente può fare come gli pare senza nemmeno il sindacato tra le palle.

    • Sei Donna o Uomo ?
      Il mio consiglio è Business Casual con giacchetta . e dato che il 99% dei candidati è uomo ecco i consigli specifici :
      Considerato che le temperature saliranno in questi giorni , se vai con in Camicia azzurrina sarebbe il top, anche a righe, ma non bianca. Sopra una giacchetta classica, anche sportiva, rigorosamente evita quelle più eleganti come il doppiopetto . Pantalone classico scuro, al massimo puoi anche indossare dei jeans purchè non colorati o strappati o con cose strane. Un orologio non guasta. Fai molta attenzione alle scarpe, assolutamente non da ginnastica, possibilmente scure.

      Evita cravatte o accessori troppo eleganti e preoccupati di toglierti piercing o nascodere tatuaggi questi ultimi due sono fortemente mal visti dallo staff che recluta in esselunga.

      in bocca al lupo

      • UN OVER 30 LAUREATO,PRENDE SEMPRE 1100 €? LA MANSIONE REALE SAREBBE QUELLA DI METTERE A POSTO SCAFFALI DI UN REPARTO??

        • non so rispondere alla prima domanda. per quanto riguarda la tua seconda domanda quello che so è che ti fanno scegliere. Se tu al colloquio spunti DROGHERIA finirai per mettere sicuramente a posto scaffali, se invece spunti FORNO non metterai a posto i scaffali ma ti insegneranno a infornare il pane di svantaggioso è che devi fare l’apertura del esselunga quindi sveglia alle 4 !!!
          Se invece spunti pesce dovrai imparare a preparare i pesci.. di svantaggioso che puzzerai di pesce dal mattino alla sera e nessuna donna ti vorràpiù

  9. ciao ragazzi…io ho 27 anni e ho passato il primo colloquio qualche mese fa…a differenza di altri son stato richiamato dopo un mese e il secondo colloquio è stato svolto in sede a pioltello con il capo del personale…ovviamente sono laureato ma con questa crisi ho dovuto adattarmi…beh in sintesi mi è stato spiegato che sarà difficile ma sarà utile x la mia carriera a medio lungo termine e mi è stato chiesto se ne ero in grado…bahh.. leggendo i vostri commenti mi sto un po demoralizzando…speriamo che nn abbiate tt ragione…cmq il contratto che devo firmare e un quarto livello di un anno determinato…il che mi ha lasciato allibito poiché un mio compagno universitario ha avuto il solito trattamento dei tre anni….vi farò sapere..

    • ha proprio tanto pelo sullo stomaco quel capo personale a guardarti nei occhi e dirti quelle cose…
      “utile per la tua carriera a medio lungo termine” ma che vuol dire? cosa pensi significhi?
      forse che ti spezzano la schiena in due e se poi sarai in grado di reggerti ancora dritto avrai diritto ad un misero contrattino addetto reparto..
      Anche io mi ero dovuto adattare per la crisi, e ti dirò di più tu sei fortunato hai solo 1 anno di determinato prima che ti proporranno qualcosa di umano, il tuo collega avrà tre anni di schiavitù davanti..

      Il grosso problema è che esistono 2 ESSELUNGA , la prima è CORPORATE dove tutti i dipendenti hanno contrattini fighetti, le impiegate si mettono le gonnine sexy e le mutandine con il filo dandosi le arie , i capetti si bullano e vanno in giro con il vestitino quasi-firmato ..
      la seconda ESSELUNGA è la RETAIL , qua contratti da fame, schiavitù , con 1000 euro al mese è già tanto che ti compri una t-shirt da mettere sotto alla lurida cassacca che devi esser obbligato ad indossare.. e se proprio tu ti spezzi la schiena e fai tutto quello che ti dicono per anni e anni e anni e ancora anni e hai un bricciolo di fortuna che qualcuno va in pensione , dopo aver leccato culi su culi a quelli CORPORATE (ispettori, responsabili , capetti ) forse potrai avere un miraggio del posto da direttore di negozio tuttavia facendo tu parte della seconda ESSELUNGA quella retail , tu non avrai diritto a un cazzo di nulla , solita vita da schiavo alle dipendenze della CORPORATE , non avrai un cazzo di ufficio, non avrai il barlume di un cellulare o auto aziendale, non avrai nulla nemmeno le segretarie che ti spompinano da sotto la scrivania come invece in CORPORATE .

  10. salve a tutti, dovrei fare il primo colloquio venerdì, ma leggendo tutto questo mi è passata letteralmente la voglia…ci sono buoni motivi per andarci??ovvero esiste un qualcosa che riesce a compensare tutte queste negatività????

    • Antonio se non è cambiato nulla nei ultimi anni io direi proprio no. Facci sapere se tu trovi qualche cosa che possa compensare queste negatività.. Almeno se le cassiere fossero fighe, ma assumono solo racchione.

  11. salve a tutti, io mercoledi 22 ho un colloquio di gruppo, mi è passata la voglia di andarci, ma sono a milano da 1 mese a cercare lavoro e non sto trovando niente, sono laureato con 3 anni di esperienza in azienda e parlo 4 lingue, però che devo fare..ma ci sono test da fare al colloquio di gruppo?

    • Ti capisco, da quel che ricordo non sono test veri e propri son dei piccoli giochi che simulano la vendita per capire quanto spigliato se nel vendere. Comunque ridicoli.
      La situazione del lavoro è drammatica, ho letto che qualcuno ha consigliato che una volta assunto di iniziare subito a cercare lavoro , ecco io farei così.
      Del resto questi bastardi giocano proprio sul fatto che non c’e’ lavoro e ti trattano come schiavi , tutti.

    • Ti fai assumere in una qualsiasi posizione che non prevede stare in un supermercato bensì in sede centrale. La sede di colloqui per questo genere di assunzioni non è quella da cui siamo passati noi.

  12. Ciao a tutti!
    Io ho fatto il colloquio lunedì 13 maggio, quindi sono fresco fresco 🙂
    Io non l’ho trovato così assurdo come molti dicono (tra l’altro non solo qui ma in moltissimi altri forum..).
    La signorina dice le cose come stanno e ti mette comunque nella condizione di poter scegliere tra carriera direttiva o lavoro semplice in esselunga (ausiliario).
    La carriera direttiva ha i seguenti step con orari massacranti:
    – allievo, 48 ore settimanali (6 su 7), riposo SOLO dal lunedì al giovedì, 1.100,00€ netti;
    – assistente, tra le 48 e le 60 ore settimanali (6 su 7), riposo SOLO dal lunedì al giovedì, salario in aumento;
    – capo reparto, oltre le 60 ore settimanali (6 su 7), riposo SOLO dal lunedì al venerdì, salario in aumento;
    – vicedirettore e direttore che sono praticamente inarrivabili (detto apertamente!).

    Il lavoro ausiliario, senza possibilità di crescita, ha 3 proposte:
    – part time 24h (3 su 7), lavorando SEMPRE il weekend;
    – part time 32h (4 su 7), lavorando SEMPRE il weekend;
    – full time 40h (5 su 7), con riposo a rotazione che può capitare anche durante il weekend.

    Il part time 24h è il contratto che ha una mia parente: lavorando 3 giorni alla settimana guadagna 900€ netti al mese. Lei ha una bimba piccola e il marito che lavora, quindi le sta più che bene.
    Comunque ti danno la possibilità di scegliere mettendo in chiaro sin da subito come stanno le cose. E per esperienza vi dico che questo è già tanto, perchè molti in fase di colloquio tendono a nascondere le cose “scomode”.

    Io personalmente ho barrato la casella del lavoro ausiliario perchè il mio mondo reale è l’edilizia (serramenti in legno) e prima o poi tornerò a quello. Non mi interessa la carriera, ho solo bisogno di un lavoro che mi faccia andare avanti finchè l’edilizia non si riprenderà..

    • Angelo, innanzi tutto grazie per la precisa descrizione e preziosa aggiunta di informazioni.
      ..sono totalmente d’accordo con te, se non si hanno ambizioni a dirigere un supermercato queste offerte di lavoro sono più che okay… Speriamo che il tuo non sia stato un caso isolato, forse forse con tutti questi interventi in tutta la rete.. Qualcosa sta cambiando davvero !

      Augurandoti una veloce ripresa del mercato del edilizia, nel frattempo buon lavoro!

    • Angelo mi trovi completamente d’accordo con te.
      Qui si leggono peste e corna ed invece la realtà è molto chiara, esattamente come l’hai espressa tu stesso, ed è stata anche la mia esperienza.

  13. ciao ragazzi, qualcuno di voi ha fatto il primo colloquio a p.ta venezia? i test in cosa consistono? logica?attitudinali?cultura generale?, spero in una vs risposta.grazie

  14. antony te chiedono er mondo, te fanno un esame talmente dfficile che manco einstein… ah ah ah vai tanzollo nulla di tutto ciiò non ce nulla di preoc

  15. Salve a tutti e grazie per utili informazioni trovate in quest blog!
    Venerdi prox (31 maggio) avrò anche io il colloquio in via Piave..
    Stessa modalità di selezione, vale a dire iscrizione sul forum esselunga, candidatura come “allievo direttore” e successiva chiamata da parte di una gentilissima donzella…
    Ora, trovandomi senza lavoro da qualche mesi (ho lavorato nel settore dell’edilizia da più di 5 anni ma ahimè la mia azienda è andata KO) sto cercando di prendere in considerazione qualsiasi proposta e tra queste appunto “Esselunga”
    Ho 32 anni e sono un “semplice” diplomato come geometra..
    L’età e il mio titolo di studio senz’altro giocano a mio sfavore ma…
    sinceramente sono arrivato al punto che avendo bisogno di lavorare (e quindi di denaro per pagarmi le varie utenze), sono disposto anche a sistemare prodotti di qualsiasi genere sugli scaffali e caricare e scaricare merci dai bancali..
    Insomma ho bisogno di lavorare!!!
    Quindi (pur tenendo in considerazione tutte le varie esperienze riportate dagli utenti che hanno postato sul blog) spero vivamente che questo colloquio vada a buon fine..
    Un saluto e un ringraziamento a tutti e soprattutto ad Altiero per l’ottimo articolo!

  16. Ciao ragazzi,
    Ho lavorato per oltre un anno e mezzo come “allievo direttore” per esselunga, pertanto cerchero’ di raccontarvi brevemente la mia esperienza.

    Che dire? All’inizio (data la situazione di merda in italia) ero piuttosto contento. Mi facevo le mie 8 ore al giorno per sei giorni a settimana, con uno stipendio di 1000 euro, e tanti KM da fare senza rimborso spese (100 al giorno). Pero’ ero felice; potevo comunque mantenere le mie spese, senza gravare sulla mia famiglia.

    Dopo 4 mesi, non so se per fortuna o che altro, mi hanno promosso ad allievo direttore, cambiandomi di negozio. Sempre 100 KM giornalieri, con un 50 euro di rimborso carburante.

    Orari massacranti, intorno alle 12 ore al giorno, spesso aprendo il negozio mi alzavo alle 3 e 20 la mattina per tornare a casa alle 19:00 la sera. Direttore ed ispettori mai contenti, sempre di corsa e sempre sotto personale. I responsabili che devono lavorare per 10 senza MAI poter finire un lavoro e senza MAI ricevere un complimento, o qualcosa tanto da rasserenare l’ambiente.

    Turno serale, dalle ore 13:00 alle ore 01:00 con 15 minuti di pausa pranzo. Reperibilita’ e allarme che puntualmente suonava alle 4 del mattino, costringendoti a fare nuovamente 2 ore di macchina tra andata e ritorno per un po’ di vento. Diverse volte dovendo pure chiamare ed aspettare tecnici (e quindi non dormire) per poter essere di nuovo a lavoro a prendersi parole su parole per la crescente insoddisfazione.

    Comunque sia, in questo regime lo stipendio era sui 1700 mensili, con dei bonus trimestrali, che si aggirano sui 700 euro. Ora, era una vita di merda, ma comunque, a dicembre e luglio, tra stipendio, bonus e tredi/quattordicesima, si prendevano 3.400 mensili.

    E’ anche vero che si era felici solo il giorno dello stipendio, ma tra tutto, credo lo rifarei per poco. Giusto se si hanno quei progetti in coda, per i quali si deve aspettare.

    PER QUANTO RIGUARDA I LAUREATI: ho diversi amici partiti con carriera direttiva e poi assunti in altre posizioni interne (sales, marketing, HR). La base di partenza purtroppo e’ quella, ma, tutto sommato, mi trovo d’accordo con questa scelta: come puoi lavorare nel marketing di una catena della GDO senza conoscerne davvero le basi? Non vorrei creare polemica, ma per un periodo di due o tre mesi massimo, credo sia buono.

    • Grazie per i consigli Fra , le cifre che hai raggiunto sono ragguardevoli ! … Però non ho capito… come mai sembra hai smesso ?
      Grazie anche ad altiero per il mitico articolo !

      • Ciao,

        Trovando una posizione di lavoro molto piu’ comoda in un paese all’estero, ho deciso di abbandonare esselunga, tutto qua. Ma, data la situazione in Italia, avessi continuato a restare li, non so quanto di meglio ci potesse essere in giro ahime’..

        Altra piccola nota: difficilmente esselunga licenzia personale. Nel senso: conosco poche persone (forse 1 o 2) che dopo i 36 mesi, o 12 mesi sono state licenziate dall’azienda. Ti formano per tenerti, ovviamente. I molti che l’hanno lasciata, l’hanno fatto per scelta loro. (Questo per puntualizzare sulla durata contratti)

  17. Ma che ragionamento è? E’ ovvio che un Direttore deve sapere come funzionano i Reparti!
    Ma vi credete di diventare direttori solo con la vostra bella laurea senza aver mai visto un supermercato neanche per farci la spesa?

  18. – Mi fanno innervosire quelli che si schifano a pensare di toccare bancali perché laureati, senza sapere che è il Direttore (in certe catene simili ad esselunga) ad allestire testate e isole promozionali, quindi si becca eccome i bancali MA autorizzato ad usare il muletto al contrario dei semplici addetti…

    – Quell’altro si stupisce della mancanza della sedia per usare il PC.
    Il PC lo usi STANDO IN PIEDI, dove credi che il magazziniere inserisca le bolle? Nelle pergamene? E i dati delle carte fedeltà? Ecc…

    – Il Direttore deve fare quello che dice il Coordinatore che deve fare quello che dice il Capo Area quindi a esselunga di tutto il bel marketing che hai studiato non gliene importa nulla!!!

    – Poi sugli orari massacranti e il trattamento da lager niente da dire!

    Ma se pensate che fare il Direttore di un supermercato sia come fare il direttore in Banca allora avete sbagliato strada! Portatelo all’Unicredit il CV!

  19. Ciao ragazzi….grazie innanzitutto per l’articolo,perchè domani devo andare nel mitico “ghetto” di via piave a fare il colloquio “di massa” !…grazie per l’incoraggiamento,ma ero stato già un po’ preparato da una mia amica che è direttore di filiale all’adecco….purtroppo col poco che si trova in giro mi toccherà andare lo stesso e pure sperare che mi prendano!!! ahahah mortacci loro!!! in bocca al lupo a tutti!

    • ANCHE IO domani ghettizzo!!!! ci si vede là!!! ringrazio quello che ha scritto come vestirsi , mi è stato molto utile

  20. azzz allora mi sa che ci siamo visti,io ero al mattino alle 11 con gli over 30!!! com’è andata?…la mia è stata identica alla descrizione,solo che dopo che la tipa ci ha spiegato il pippone su esselunga di scoraggiati non ce n’erano ma erano tutti agguerriti a farsi assumere…..e c’era pure uno con 2 lauree ahahah il potere della crisi, in 30 a scannarci x fare il commesso da esselunga, siamo proprio alla frutta ragàss!!!

    • Una generazione di eroi…
      .. É un po’ di tempo che non sento più l’umarell di turno venire a dire “ai miei tempi bla bla lavoravo ore e ore” … Chissà perché !!!!

    • eroi si .. ai tempi dei nostri genitori bastava una mezza laurea e erano in centinaia le aziende che ti accoglievano con targhetta dott. sulla porta del tuo ufficio, biglietti da visita, e magari anche la segretaria..
      ora si studia per esser presi per il culo da queste facce di merda dell’esselunga

  21. P.S. Io capisco che per diventare direttore di uno store esselunga uno debba conoscere tutti gli aspetti e ci sta di partire dal basso per fare esperienza,ma è comunque una fuffa!quello è un colloquio per commessi con possibilità di crescita interna!!!non si parla di pochi mesi,ma di anni x diventare capo-reparto…cioè neanche lontanamente vicino a una carriera direttiva!!!Calcolate che in ogni esselunga ci sono tra gli 80 e i 250 dipendenti (dati forniti al colloquio)…di cui 1 direttore e un vice…fatevi i vostri calcoli!!!E non è una critica alla loro politica interna,che è anche apprezzabile xkè un semplice commesso può con impegno fare carriera, ma il lavoro x cui ti chiamano al colloquio non esiste…e te lo dicono pure…DOPO!!! NON ESISTE all’interno di esselunga la figura di “allievo alla carriera direttiva!!!quando la tipa lo ha sottolineato volevo dirle:allora xkè cazzo ci avete chiamati per un lavoro che non esiste???!!!ahahaha incredibile!!!…in conclusione,andateci solo se volete fare i commessi sperando con calma di salire di grado!In bocca al lupo a tutti!

    • hai centrato il succo della questione, non c’e’ nessun capo reparto che sia stato messo lì dopo pochi mesi. E’ una merda vi chiedono anni e anni di sacrifici dietro a mendaci promesse.
      concordo con l’articolo che cazzo vuol dire assumere aspiranti dirigenti se il lavoro non prevede nessuna responsabilità ? ma sanno quanta gente vorrebbe fare il commesso e amerebbe questo lavoro ? perchè non cercano queste persone?

  22. Ciao ragazzi. Io ho fatto il colloquio collettivo il 31 maggio in via piave. Pensavo di averlo fatto dignitosamente e invece, passate le due settimane (precisamente oggi) entro cui avrebbero avvisato gli aspiranti ALLIEVI DIRETTORI (e io ero tra questi), nessuno si è fatto vivo. A quanto ho capito la chiamata per gli AUSILIARI può invece avvenire anche superate queste due settimane.

    Solo un rimorso sulla mia prestazione al colloquio: sul foglio da compilare con le preferenze c’erano tre caselle con la possibilità di barrarne due. 1) ALLIEVO DIRETTORE 2) AUSILIARIO 3) UFFICI SEDE.

    Io avevo fatto la selezione come ALLIEVO sin dall’inizio e ho barrato come prima scelta questa. Come seconda ho invece rischiato una SEDE.

    Secondo voi avrei dovuto barrare AUSILIARIO? È il giochino dell’umiltà? Perché tanto le selezioni per la SEDE passano attraverso un altro canale? Subito dopo aver fatto quella scelta ho avuto la sensazione che fosse un bel trabocchetto.

  23. Alle 9 ho il colloquio in porta venezia, ringrazio l’utente che ha segnalato la possibilità di segnare Ausiliario come scelta lavorativa, perchè 900€ per un part time 24 ore mi sembrano un sogno (lavoro in un cinema con questo contratto e ne prendo 650 circa) e si adatterebbe a quelle che per ora sono le mie esigenze.
    Grazie a tutti i commenti che mi hanno preparato alla pioggia di merda che devo sentirmi dire, cercherò di mordermi la lingua per non fare tutte le domande taglienti che avete suggerito!

  24. ciao a tutti, io lavoro in esselunga da ottobre e questo mese mi hanno passato ad assistente, ho fatto il mese di dicembre lavorando dalle 07.00 alle 21.00…pero mai lamentandomi, ragazzi io vedo che la nostra generazione di giovani ha veramente poca voglia di sbattersi. ..vogliono il lavoro comodo, da 8 ore con pausa pranzo, sabato e domenica sempre a casa…e poi in tv si sente che non si trova lavoro, ne ho visti si ragazzi dopo di me che sono durati dalle 2 settimane al massimo un mese…sinceramente mi stupisco…ma cosa si pensa che il direttore abbia un ufficio nel supermercato? il dire non ha ufficio, il suo ufficio è l’intero negozio…e per saper far andare bene un punto vendita bisogna prima aver capito come funzionano tutti i passaggi…ma mo sembra che la.parola “gavetta” ormai sia andata in disuso…chiedete ai vostri genitori e nonni che lavori facevano e che orari facevano. ..siamo diventati troppo comodi, pretenziosi e schizzinosi…e anche per questo che ormai certi lavori vanno solo agli stranieri…io mi trovo bene e se mi devo alzare alle 3.30 la mattina o finire a mezzanotte la sera dov’è il problema…trovate un altra azienda che vi paga cosi bene, i 5 minuti in più, puntuale e a volte in anticipo, che ogni 3 mesi a gratis vi da dei premi di produttività per riconoscimento del vostro Buon lavoro…io grazie a 8 mesi di esselunga ho potuto prendermi ora casa…prima di fare un colloquio in esselunga…se lavostra ambizione è di lavorare in ufficio 5 gg a settimana dalle 9 alle 17…lasciate perdere…

  25. Ciao a tutti!! Martedì ho il famigerato colloquio.. una piccola curiosità che non è stata citata: per l’assegnazione geografica come funziona? Si può esprimere una preferenza? O comunque si sa se c’è una “media chilometrica” casa-negozio? Grazie, saluti a tutti!

  26. ciao a tutti ragazzi, ho letto alcuni Vs messaggi e considerazioni che avete fatto e mi chiedo: pensate con questi metodi e questa trafila, le persone che occupano i posti di direttore in Esselunga o responsabile delle risorse umane, che razza di leccaculi, facce di merda, raccomandati devono essere stati x raggiungerle! comunque su internet non c’è solo l’Esselunga a far perder tempo e soldi x 1 posto di lavoro, almeno 8 annunci su 10 sono di questo stampo, io ho quasi 52 anni, sono 1 semplice diplomato, ormai mi sono rassegnato ad essere 1 pensionato fino a 65 senza pensione, lavoro c’è poco e nulla garantito! saluti e auguri Gianni

    • nonostante abbiamo così tanti anni di differenza; io ne ho 26; la penso uguale a te . E’ una situazione schifosa ma davvero schifosa e gente come quel mattia che ha scritto poco più in alto sembra proprio non capire nulla.

  27. mattia,forse ho capito perchè sei l’unico qui che è stato assunto da Esselunga…..perchè sei l’unico che non capisce una mazza di quello gli si dice!!!! ahahaha io non ho letto nessun messaggio in cui ci si lamenta che in esselunga si lavora troppo e con orari troppo impegnativi,ma solo lamentele per il loro modo disonesto con cui ti convocano al colloquio,soprattutto visto che li svolge quasi tutti a milano (quindi una spesa oltre che una giornata persa per molti)…..Se un’azienda ti cerca per un posto da ingegnere ma al colloquio ti dice che dovrai partire come operaio in cantiere per poi crescere con calma,ti gireranno un po’ le palle no???la considererai una presa per il culo???Qui è uguale, e ti ripeto che al colloquio di gruppo,dopo che la tipa ha spiegato chiaramente come stavano le cose,neanche uno dei 30 presenti ha pensato minimamente di alzarsi e andarsene,e ce n’erano un bel po’ di laureati….quindi lascerei perdere la solita storiella che tuo nonno per andare a lavorre faceva 100km a piedi nella neve in pantaloni corti, perchè mi sembra che qui di gente con la puzza sotto il naso ce ne sia poca!

  28. Grazie dell’articolo e di tutte le informazioni postate!
    Vorrei approfondire un punto: l’allievo lavora 48 ore la settimana per 1100 € netti. L’ausiliario lavorerebbe 24 ore (la metà) per 900 euro netti. Praticamente meno di 6 €/h il primo, più di 9 €/h il secondo. Possibile?

  29. ciao a tutti, complimenti al creatore dell articolo, io ho il colloquio di gruppo il 18 luglio a firenze in via tevere ( zona oemannoro) come allievo carriera direttiva.. che dire… sono molto deluso da Esselunga leggendo le vostre esperienze. ora nn conosco per filo e per segno il ccnl sul commercio food ma essendo attualmente responsabile presso decathlon indeterminato non mi tornano alcune cose:
    1) come è possibile che siano regolari dei contratti che prevedono più di 40h??? essendo un full time vi dico che dalle 40h in su VIVI PER LAVORARE NON L OPPOSTO. (ho letto precedentemente di un contratto da 60h settimanali… ma scherziamo?? nemmeno nella tratta dei neri si facevano 60h..)
    2)da legge tutte le h successive alle 40 lavorate devono andare in strardinario
    3)i giorni di lavoro consecutivi devono essere massimo 5 dopo di che ci vuole un giorno libero ( questo vuol dire che in una settimana ne devi avere 2obbligatoriamemte)
    4)tra un turno e un altro devono passare 8h (impensabile che uno chiude lo store all1 di notte e lo riapre alle 4)!

    nessuno ha mai posto queste domande alla patron recruiter in nessun colloquio??? ebbene io mi presenterò li al colloquio e siccome son gia tranquillo lavorativamente parlando gli svalangherò tutte queste belle domande e a seconda di come mi rispondono mi alzerò e mene andrò…
    continuate a diffondere la realtà dei fatti xke da catene come esselunga certe assunzioni NON DEVONO ESSERE POSSIBILI

  30. L’HO FATTO POCHI GIORNI FA E MI HANNO DETTO CHE IL CONTRATTO è DA 40 H E POI S LUNGA LA DOMENICA è CHIUSO E IL GIORNO DI RIPOSO CADE DA LUNEDI’ A GIOVEDI’. IN ALTRE PAROLE LA DOMENICA DOVREBBE ESSERE DI LIBERTà PIù UN GIORNO DI RIPOSO SI LAVORA X 5 GIORNI IN UNA SETTIMANA E 5*8 FA 40 ORE.

  31. io ho il colloquio in piave il 16 luglio, per il call center… “purtroppo” so com’è la vita in esselunga perchè ho vari amici/amiche che ci lavorano, come ausiliari alla vendita e come cassiere. posso assicurarvi che la domenica si lavora, non è ancora obbligatorio farle, ma cmq tutti i punti vendita sono sempre aperti di domenica…
    Speriamo bene… dopo un anno a casa mi va bene tutto!

  32. Ciao! Io sto facendo tutt’ora l’Iter di selezione per la posizione di “Allievo alla carriera direttiva”! Come andrà a finire non lo so, ora come ora non sta andando male ma è meglio non parlare troppo! NON SONO LAUREATO! Quindi non è vero che i non laureati vengono scartati a priori. 3 anni di apprendistato, nella maggior parte delle aziende, al giorno d’oggi, laureato o non laureato che tu sia, fanno così! Perchè pagano meno contributi, tasse…? Sì, è vero! Ma non ci si può fare nulla. Dall’altra parte concordo pienamente con Matttia. Al giorno d’oggi l’85% dei giovani non ha voglia di sbattersi, non ha voglia di fare gavetta, se appena una minima cosa non gli va a genio in un lavoro lascia perdere senza pensarci due volte e senza sforzarsi di farsela andare bene. Poi dopo però non lamentiamoci se gli stranieri, gli extracomunitari, hanno e trovano lavoro, anche senza istruzione e noi no. Io sono uno di quelli che si lamenta di questa cosa, lo ammetto! Ma almeno mi faccio andar bene qualiasi lavoro/lavoretto che mi capita, prima o poi arriverà quello giusto. Se uno è laureato non può pensare o dire “Che bello! Sono laureato! Mi sono sbattuto 3-5 anni e più sui libri, ma adesso troverò lavoro subito domani! Mi siederò dietro a una scrivania e impartirò ordini a tutti oziando!”. No, così non va. La gavetta c’è comunque. E’ giusto che sia così! Ci sono n-mila laureati con 110 e lode che però poi nel lavoro concreto non sono buoni nemmeno di tenere in mano un cacciavite! Mentre ci sono semplici Diplomati che concretamente sanno fare molto di più! A quale dei due è giusto dare un lavoro? A entrambi? Ok, va bene ci può stare! Ma ENTRAMBE devono avere le stesse possibilità e gli stessi punti di partenza! Ciao a tutti!

  33. Cioe… fatemi capire.. l’italia è in crisi… e voi fate i taccagniusi??? sono senza diploma, ho fatto 1900 lavori, non dico mi facevo sfruttare, ma me li facevo andare bene. qua siamo tutti belli freschi… a bhe.. mi sono laureato domani voglio il culo per tutta la vita sulla mia poltroncina. Ho preso il diploma..mmm.. visto che mi sono diplomato domani voglio fare il lavoro che dico iio. e poi cos’è questo SCHIFO e RIBREZZO verso 1000…1100 euro al mese?!!?!? ma dico io.. ci sono davvero laureati e diplomati dietro un call center che prendono 500 euro per 5 ore al giorno e poi se riescono fanno anche un secondo lavoro per arrivarci a queste cifre, e voi????? ci sputate sopra i 1000/1100 euro?????? gente che si ammazza per casse integrazioni …licenziamenti,. e voi che avete la fotuna di fare questo fottutissimo colloquio….” bhe dati i commenti non ci vado piu ” …. spero per voi che la zappa non sia troppo pesante… e che la terra non vi entri nelle vostre belle unghie. Voglio precisare che non è per tutti quelli che hanno commentato, quindi non prendetevela a male se ho offeso le vostre menti da QI 180.

    Mattia… il tuo commento merita la mia approvazione.

    Un saluto a tutti….. UN DISOCCUPATO.

    • Dopo anni di studio,rinuncie ad andarsene in giro a spassaresela in giro come fanno molti, per studiare e laurearsi … non è illecito aspettarsi qualcosa di più,e questo di più non si intende tanto lo stipendione ma il non farsi prendere x il culo.
      Si sottolinea che qua prediligono i laureati,come se fosse necessario conoscere chissà che cazzo per sistemare gli scaffali,colloqui di gruppo per stabilire le attitudini da leader per poi fare cose che non centrano niente…i mille mila lavori penso li abbiano fatti in molti ma una cosa è quando ti assumono senza avere le pretese di assumere laureati e un’altra quando ti assumono senza mettere l’accento sul titolo di studio.
      Personalmente preferisco di gran’lunga andare a zappare la terra da laureato,o andare a fare le pizze (dove non mi hanno assunto perchè (quasi) laureato),e la retribuzione non è poi tanto diversa a quanto pare.
      E qua non si tratta di gente con q.i da 180,ma gente che magari ha un q.i sotto la media ma ha deciso di metterci forza di volontà (ed è diverso dal QI) e di rinunciare a molto x studiare…preferisco sporcarmi le unghie zappando la terra da laureato che andare tirato a lucido a farmi pigliare x i fondelli da questi.
      Non è un commento mirato,ma un’opinione personale:se studi sbattendoti per anni,rinunciando a molto….è lecito che chi ha fatto questa esperienza possa aspettarsi (anzi sperare) di avere un riconoscimento dei sacrifici fatti.Non sarà un caso che in italia la percentuale dei laureati è sotto la media europera,e pure sotto a quella di certi paesi in via di sviluppo (quello che era definito “terzo mondo”).

      • E nonostante la media delle persone laureate sia così miserrima, questi pochi faticano a trovare lavoro tanto da dover migrare all’estero!!!! ASSURDO!!!!
        Concordo con te amico, preferisco usare la mia laurea per far tutta la vita il barista, piuttosto che andare a farmi prendere in giro dalle catene di supermarket o di vestiario (oviesse, zara, e company… ho visto che hanno in ballo raggiri del tutto simili) .
        Che nervoso porco cane .. non riesco nemmeno a scrivere ho solo voglia di tirare un a sberla in faccia a questi schifosi che stanno rovinando il nostro paese solo per fare più profitto possibile, ridurre a schiavi i dipendenti pagandoli un tozzo di pane, pretendendo orari assurdi… solo perchè dovendo pur vivere son costretti ad accettare, e accettando è tutto grasso che cola gratuito nelle loro tasche già stracolme di danaro

  34. Ciao a tutti, è 2 mesi che seguo questi tipi di topic/blog su internet.
    A giugno sono stato contattato da Esselunga per fare il primo colloquio in viale piave.
    Devo essere onesto leggendo i pareri negativi su internet (come in questo topic) mi era proprio scesa la voglia di andarlo a fare e invece a metà luglio, dopo aver superato tutti i test colloqui ecc, sono stato assunto come CDN (Carriera direttiva di negozio) e ho incominciato a lavorare subito.
    La carriera direttiva, parte da 1100 euro al mese con 37 ore lavorative e massimo di 48 ore a settimana (ma per ora mi fanno fare massimo 40 ore a settimana); il lavoro è impegnativo perchè parti a fare la gavetta imparando le varie funzioni del reparto.
    Ho diritto 26 giorni all’anno di ferie e buoni pasto tutti i giorni e non è niente male i ristoranti che l’azienda ci mette a disposizione.

    Vi posso assicurare che quest’azienda è seria e sopratutto sana! il contratto iniziale è di 36 mesi, con la possibilità entro 6 mesi di passare di livello e di aumentare il proprio salario del 40% , dove un operaio deve lavorare 16 ore al giorno in fabbrica per poter ottenere un profitto di questo genere.

    Ultima cosa, per quelli che credono che basti un foglio di carta per poter stare alla scrivania e dare ordini, questo lavoro, ma come tutti gli altri non fa per voi. Se non incominciate a fissarvi degli obiettivi nella vita e rendendovi conto che oggi se non ci si fa il mazzo sarete i primi ad essere risucchiati nel nostro sistema malato.
    In bocca in lupo per tutti gli altri 😉

  35. Ciao ragazzi, io ho un colloquio il 26 agosto, ho 20 anni e lavoro in assicurazione, mi faccio il culo dalla mattina alla sera, poi ho una band e la sera di solito suono. diciamo che con il lavoro che faccio , un pò di soldi gli tiro su,ma considerando i contributi ,commercialista,camera di commercio, ciò che rimane è meno di mille euro. ho deciso quindi di guardarmi in giro. appena ho mandato il cv mi hanno contattato. Io non sono pirla e ho immaginato subito la serietà della selezione …ahahahah… comunque quello che dico io è… c’è crisi…mio padre lavora 12 ore al giorno se non di più , non lamentiamoci sempre, questa è la realtà, però nessuno è disposto a fare nulla e poi ci si lamenta per la mancanza di lavoro. Ovviamente posso immaginare che un laureato si senta preso per il culo… ma deve aspettarselo..si sa…ormai è cosi…. I laureati non hanno speranza qui in italia. è per questo che io ho iniziato subito a farmi il culo, prima come tappezziere, come artigiano sia durante le superiori che dopo, ho iniziato subito a lavorare di mia iniziativa e a suonare la sera per tirare su soldi, ovviamente investendo in parte per strumenti etc.. Quello che dico io…pur avendo una piccola esperienza è… fatevi il culo, come hanno fatto sempre tutti, nulla si ottiene senza fatica, tanto un superiore c’è sempre , e anche i superiori hanno altri superiori. la cosa importante è fare sempre il proprio dovere, state tranquilli che se si hanno capacità ed impegno nessuno potrà mai dirvi cosa fare , perchè troverete sempre una soluzione da soli. Questo per dire che per uscire da una porta grande, bisogna sempre entrare da una porta piccola. Anche il laureato con 100 millle mila e lode deve conoscere la materia prima della sua attività. TUTTO QUESTO PER DIRE…SCAPPATE DA QUESTO PAESEEEEEEEEEE andate in svizzera!! in BELGIOOOOO un ricercatore qua in italia viene pagato 800 euro… in belgio 2000!!!!!! buona fortuna ragazzzi! 😉 ROCK ‘N ROLL!!!

    • hai proprio ragione, il paese è una merda.. e tutti i migliori scappano. All’estero inserzioni come quelle di esselunga farebbero solo ridere.. purtroppo qua sono cose serie.

  36. e dire che la schiavitù era stata abolita da qualche anno :/
    mi hanno chiamato x un colloquio di gruppo,ma dopo quello che ho letto..forse è meglio che finisco la mia laurea (inutile) in lettere e filosofia…facendo degli orari simili non la finirei sicuramente prima di 4 anni -_-

  37. Ma perchè non organizziamo una manifestazione di protesta? Ma perchè non entriamo in cento in quel lurido supermercato alle porte di milano… e gli gridiamo in faccia “AVETE ROTTO ER CAZZO, ora venite fuori che vogliamo vedere di persona che facce di merda siete! ”

    Facciamoglielo capire a suon di pomodori e uova marce!

  38. Buon Giorno a tutti,, conosco un dirigente da anni, che mi ha sempre parlato di questo ruolo ed, essendo un’amico, mi ha sempre detto che è come partire per il militare, ma se ci si impegna e si dimostra la propria volonta si cresce, ed economicamente anche tanto, io ho sempre rifiutato l’offerta, ma nell’ultimo periodo la mia azzienda (che mi pagava 1700€ al mese per 40/45 ore settimanali) ha cambiato gestione, e dato che nel NUOVO organico il mio ruolo non esiste mi hanno sbatutto in reception per 900€ con cooperativa (quindi quasi 0 contributi) per 38 ore a settimana, adesso sto ripensando ad esselunga, e credo che se uno ha bisogno o vuole migliorare la sua posizione, perche vi assicuro che contratti con coop come il mio è pieno, esselunga è un giusto compromesso.
    Poi se uno ambisce a posizioni migliori, perche laureato, faticando meno, SCAPPI DALL’ITALIAAAAA!!!!!!!!!!!!!!!

  39. Ciao a tutti,
    il mio ragazzo lavora in esselunga da poco più di un anno.
    E’ stato assunto nel reparto latticini con un contratto da allievo carriera direttiva. Il contratto è di 18 mesi e le ore settimanali previste sarebbero 37.5, ma ovviamente ne fa sempre molte di più. C’è da dire che con gli straordinari lo stipendio non è male , circa sui 1400 al mese, ma ovviamente i sacrifici sono tanti. In settimana i turni sono di 6 -7 ore, ma venerdì e sabato siamo tra le 10 e le 12 ore, a seconda dei periodi.
    La domenica per fortuna non lavora sempre (sta a casa 1 domenica al mese circa), dipende molto dai capi che si hanno e dai colleghi che sono disponibili a collaborare e ad alternarsi.
    Purtroppo è vero che sai quando entri, ma non sai quando esci e a lui è andata ancora bene con la scelta del reparto, ce ne sono decisamente di peggiori.
    Certo, lì dentro se vuoi andare avanti ti devi fare il mazzo, essere disponibile e essere pronto a sentirti urlare contro x delle cavolate, a seconda dell’umore del capo.
    In ogni caso a gennaio scade il contratto e speriamo che venga confermato, da quel che ho capito o passi di grado o ti lasciano a casa perciò..

  40. Domani avrò il “famigerato” colloquio. Leggendo i vari commenti e testimonianze, che dire, vado molto più fiducioso! xD
    Vediamo domani che accadrà.

  41. Ciao a tutti, ho lavorato per 6 anni all’interno di Esselunga…per poi cambiare al fine di ottenere una qualità di vita più consona con i miei desideri… come funziona il sistema Slunga? se entri come CDN (ovvero “Carriera direttiva”) inizia la gavetta come già detto da altri utenti. Mostrando massima disponibilità (all’inizio è davvero un test anche quello che non sembra) ed entusiasmo, dopo circa 6/8 mesi passi ad essere “allievo assistente”. Non cambia molto a livello di mansioni, segui un po’ più ciò che il capo reparto (anche se a volte la figura del CR è gestita da un Assistente confermato, quindi senza ruolo e quindi senza 2° livello commercio….) fa nella gestione dei collaboratori (orari, ordini particolari di merci e/o promozionali); nel complesso cambia poco, si fanno ore in più e si guadagna un pochino di più. NON SI HANNO PREMI DI PRODUZIONE DA ALLIEVO. Poco male. Confermato il livello di Assistente si vive il negozio un po’ di più, le responsabilità aumentano, ma gira che gira ci si occupa principalmente di scaricare camion e di preparare il lavoro per i collaboratori di reparto: in pratica crei carrellini pronti per essere riforniti… che alla fine carichi poi tu a scaffale perchè matematicamente tutti finiscono in cassa (storia lunga…). e tu solo a spararti 60/70 ore a far tutto, compresi cazziatoni da direttori ispettori e capi area ecc ecc… cazziatoni comunque sempre giusti nei modi a parer mio, non volavano mai o quasi parole pesanti. Il riassunto è questo su come funziona il CDN: puoi ambire a fare il direttore SOLO se sei un CDN DROGHERIA, ovvero il 90% del negozio… se sei Frutta, Pane, Pesce o altro…puoi ambire a fare il CAPO REPARTO. Scordatevi che un macellaio finisca per fare il direttore….a meno che egli stesso non RICHIEDA di fare il passaggio in drogheria…insomma, il direttore deve essere passato in Drogheria, l’anima del negozio in effetti, altrimenti nisba.

    Nei reparti può capitare però che un CAPO REPARTO ad esempio Frutta diventi direttamente ISPETTORE di riparto (Quadro…macchina telefono ecc ecc e stipendio credo mooolto buoni, considerando anche gli elevati premi trimestrali che prendevano a patto di raggiungere gli obiettivi), ma è chiaramente raro, non impossibile ma raro.

    Infine la mia riflessione…a te diplomato, laureato o chiunque tu sia: nessuno da bambino ambiva a fare lo scaffalista o il direttore di supermercato o mettere a posto i barattoli di pomodoro per 13 ore al giorno, 7 giorni su 7…. il lavoro uno non se lo sceglie più: mandi a casaccio 1001 CV sperando che qualcuno chiami ,magari proprio nel settore di studio da te intrapreso. Puoi avere successo. Come puoi non averlo. La GDO è un lavoro per molti ma non per tutti (c’è tanta brava gente, ma poca gente brava.. anche solo nel rifornire scaffali ti assicuro….).
    Ma il punto dov’è? Semplice… Spaccandomi il culo, lavorando molte ore con sabati e domenica a fare inventari e altri mille cazzi… mi portavo a casa uno stipendio che mi permetteva comunque di star bene nel POCO tempo libero che avevo a disposizione (un “Assistente” 3° livello, circa 45/48 ore settimanali sta bene, fra premi primari e secondari che ti trovi in busta ogni 3 mesi….)…. e comunque più alto di amici laureati che sono in banca… qualità della vita o sicurezza economica? dico così perchè fin che si è in casa con i genitori la differenza fra 1.100 euro e 1.200 non la si sente… ma se dovete far fronte a spese, imprevisti o figli le priorità cambiano… e ogni tanto, a malincuore, ripenso al mio vecchio stipendio e mi girano le palle.

  42. Ho il colloquio martedì. Speriamo in bene, dopo aver letto tutta ‘sta spatafiacca i pensieri sono molteplici…
    Vabbè intanto si prende con filosofia. Io sono laureaNDO e dovrò barcamenarmi nel lavorare e finire gli esami semmai mi prendessero.
    Certo che con un “cuscinetto economico” alle spalle non sarebbe male terminare gli studi con calma.

Se vuoi contribuire con una tua idea o opinione sentiti libero di farlo.

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s